The Blog

CHULU EST 6091 metri
November 6th, 2013divertimento, foto, viaggiMatteo 0 Comments

 

Ciao a tutti – anche quest’anno si è conclusa con successo la spedizione

Himalayana 13-30 ottobre 2013 creata in collaborazione Viaggiaconcarlo by HT e le guide alpine RISE Mountain. Siamo partiti con l’intento di

affrontare, come lo scorso anno, la salita del Mera Peak, summit situato nella

regione del Kumbu, ma, causa il ciclone Philips che nelle prime due settimane

di ottobre ha devastato l’India portando moltissima neve nella regione

dell’Everest, abbiamo deciso di annullare tale meta e di spostarci nella

regione dell’Annapurna, prendendo di mira il Chulu est , altro bellissimo e tecnico 6000.

A rinforzare la nostra decisione ha contribuito la sospensione per diversi

giorni dei voli interni per Lukla, luogo di partenza del trekking e la copiosa

neve che ha distrutto abitazioni oltre i 4500 metri, causando anche valanghe

con conseguenze tragiche per diversi alpinisti. Nell’agenzia di Katmandu,

grazie all’ottimo team della nostra sede a Kathmandu di Viaggiaconcarlo by HT, in 8 ore di lavoro abbiamo

scombussolato il programma originario: cambio di strade, di portatori,

riorganizzazione dei carichi, del campo, della cucina, cambio dei permit

summit,…… e il 15 ottobre siamo partiti per Besisahar, 12 ore di jeep su

strade sterrate di cui in Italia non abbiamo neanche idea.Abbiamo attraversato

guadi, frane, con le mitiche jeep MAIINTRA (indiane) che al solo vederle ti

viene da chiedere come facciano ad andare, poi quando guardi il conta

chilometri, pensi: o la va o la spacca,…. va bè …. iniziamo bene!

Vi dico solo 14 persone più bagagli per jeep: un incastro perfetto!!!!! e così

saliamo la valle che scende dal mitico Manaslu (uno dei 14 ottomila metri) fino

a Chame, ancora accompagnati dall’ombra del ciclone Philips: il morale del

gruppo è basso perchè fin’ora siamo stati accompagnati solo da pioggia, fango e

nebbia ma come per magia il 17 ottobre usciamo dalle tende e ci accoglie

un’alba spettacolare: il contrasto è forte, pini verdissimi fino a 4000 metri e

poi neve, neve , neve ed ecco l’ANNAPURNA colosso Himalayano con 5 punte di cui

una di 8000 metri e le altre di 7.800 metri: il morale del gruppo sale subito

alle stelle e la voglia di tentare la punta diventa tanta… e diventa

sempre più concreta…E allora via…si arruolano i muli, carichiamo i bidoni e su fino

ai 5000 metri a costituire il campo base completamente sulla neve. Alla sera le

aquile dell’Himalaya ci danno la buona notte…Intanto passano i giorni… due

spedizioni, scoraggiate dala troppa neve scendono a valle e rinunciano al CHULU FAR

EAST, la nostra meta, ma noi continuiamo a salire tracciando in 50 cm di neve

fresca, arriviamo al Campo Alto e il 23 ottobre Davide Lusso , lo Sherpa Pekma

e la Guida alpina Italiana Matteo Canova, mettono le loro impronte sulla vetta

del CHULU FAR EAST. Lasciamo in punta l’offerta della Puja, per ringraziare la

montagna di averci permesso di salire, ci guardiamo attorno e tutto è stupendo,

limpido, silenzioso, surreale, nessuno all’orizzonte!!!!!

Nei giorni seguenti si scende verso valle e proseguiamo con tutto il gruppo (8

persone + guida) il circuito dell’Annapurna chiudendo il tour a Jomson con l’attraversamento dell’insidioso Thorong La, situato a 5400 metri di quota.

Namaste a tutti !!

TEO CANOVA

Comments are closed.